Causa

La Causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio fra Giuseppe Maria da Palermo presenta, ad oggi, il seguente percorso:

  • Negli anni dal 1890 al 1908 nelle curie di Palermo e Siracusa venne istruito il processo informativo.

  • Il 13 maggio 1914 Pio X decretava l’introduzione della causa.

  • Tra il 1914 e il 1924, fu costruito il processo apostolico.
  • Nel 1928 la Sacra Congregazione dei Riti concesse che le spoglie del Servo di Dio fossero traslate dal cimitero alla chiesa dei frati cappuccini di Sortino.
  • Nel 2001  la Causa viene ripresa con la  nomina, da parte della  Congregazione delle Cause dei Santi, del relatore c cui viene affidata la causa del Servo di Dio e si procede alla stesura della Positio super Virtutibus.

  • II  3 marzo 2013 viene chiesto al Vescovo di Siracusa di svolgere un’Inchiesta suppletiva circa la continuità della fama di santità del Servo di Dio.
  • Il 16 dicembre del 2014 viene costituito, dall’arcivescovo di Siracusa, S. Ecc. Rev. ma Mons. Salvatore Pappalardo, il Tribunale diocesano per l’inchiesta suppletiva, la quale si conclude il 10 Maggio del 2016.
  • L’attuale relatore della Causa di Beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio, nominato dalla Congregazione delle Cause dei Santi, è P. Vincenzo Criscuolo Ofm Cap.

  • E’ attualmente in corso la stesura della Positio super Virtutibus, per il riconoscimento delle virtù eroiche a cura di  P. Roberto Cuvato Ofm Cap. Tale riconoscimento permetterà al Servo di Dio di essere dichiarato Venerabile.